PRIMA DI CHIEDERMI UN PREVENTIVO SAPPI CHE…

Caro cliente, prima di chiedermi un preventivo sappi che sono un fotografo che vive della sua passione, ma soprattutto del suo lavoro. Se sceglierai me lo farai per la professionalità e la dedizione con la quale svolgo il mio mestiere ogni giorno.

Lo farai perché decidi di affidare la tua immagine alla creatività, alla semplicità e alla linearità osservata nei miei precedenti lavori. Perché sai benissimo quanto, di questi tempi, possa essere importante affidarsi ad un professionista dotato di esperienza e che riesca a valorizzare tutto ciò per cui hai speso tempo, fatica e dedizione. Perché non ha senso spendere tanti soldi nell’organizzazione di un evento o nella ristrutturazione di un ristorante per poi affidarsi al cugino ‘reflex dotato’ o alla nipote aspirante fotografa.

Leggi

I FORTUNATISSIMI FOTOGRAFI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Per noi liberi professionisti, il periodo tra il 15 dicembre e il 6 di gennaio, comporta sempre le stesse problematiche: clienti che rinviano poiché oberati di lavoro, negozi non fotografabili a causa degli addobbi natalizi e via dicendo. Il clima di festa si avvicina e uno spensieratissimo mood prende piede nelle nostre teste.

Accade però che, proprio in un contesto d’euforia e distrazioni, la Camera dei Deputati pubblichi un bando di gara per i servizi fotografici dei prossimi tre anni. Nulla di male, se non fosse che il suddetto appalto sembrerebbe essere strategicamente blindato. Difatti, come nella più antica tradizione dei concorsi “made in Italy”, soltanto coloro che risulteranno conformi a determinati parametri potranno partecipare.

Leggi

L’IMPORTANZA DEL FOTOGRAFO PROFESSIONISTA PER I BED AND BREAKFAST

Qualche giorno fa ho avuto il piacere di partecipare come relatore al primo meeting organizzato da Lazio Tourism, un’associazione rivolta alle strutture extra-alberghiere di Roma e provincia. L’idea mi ha entusiasmato da subito, soprattutto per la possibilità di “evangelizzare” in un sol colpo svariati proprietari di bed and breakfast e affittacamere. Purtroppo la situazione attuale non è felice, anzi. Viviamo un periodo in cui si pensa di potersi improvvisare fotografo professionista, sbagliando. Il risultato è evidente su portali come Booking, dove la maggior parte delle strutture continuano a propinare ai loro clienti fotografie non adeguate agli standard del loro settore (interior).

Leggi

L’ALBO DEI FOTOGRAFI PROFESSIONISTI NON SI FARÀ

L’albo dei fotografi professionisti non si farà MAI. Lo ha chiarito oggi, e per l’ennesima volta, Roberto Tomesani, fondatore e coordinatore nazionale di Tau Visual, la più grande associazione di fotografi professionisti italiani. Per riuscire a capire e mettere il punto su questa vicenda ho dovuto incontrare personalmente Tomesani, approfittando di un incontro a Roma dal titolo “Professione fotografia: ritrovare la specificità del professionista. Normazione, regolamentazione, certificazione”.

Il perché è ben spiegato sul sito Tau Visual, cito testualmente: “Mentre nei decenni scorsi si accettava di costituire Albi professionali per definire e proteggere una categoria di operatori e la loro professione, l’orientamento non solo italiano, ma di tutti i governi a livello europeo e, per certi versi, mondiale, è quello di muoversi verso la deregolamentazione.

Leggi

ROBERT CAPA A ROMA, MOSTRA SULLA SECONDA GUERRA MONDIALE E LO SBARCO IN SICILIA

Roberta Capa è il più celebre fotogiornalista di tutti i tempi. Dal 3 ottobre 2013 al 6 gennaio 2014 avrete la possibilità d’ammirarne la bravura a Palazzo Braschi, in quel di Roma, in occasione di una mostra a lui dedicata: “Robert Capa in Italia, 1943-1944“. Come avrete intuito il tema della mostra è la seconda guerra mondiale e più in particolare lo sbarco degli alleati in Sicilia alla volta di Roma.

Leggi

SERVIZI FOTOGRAFICI PER ALBERGHI E HOTEL A ROMA

In quel di Roma ci avviciniamo all’alta stagione, e mai come in questo periodo sto avendo a che fare con le strutture alberghiere di lusso. Questo è un bene perché, per quanto se ne possa parlare, la crisi non sta colpendo le attività commerciali che fanno della qualità il proprio background. Far conoscere, tramite le fotografie, l’impegno impiegato nel voler offrire il massimo dalla propria esperienza alberghiera riveste dunque un fattore di fondamentale importanza.

Leggi

LA FOTOGRAFIA POLARE NEL SECOLO SCORSO

Sin da piccolo sono sempre stato molto affascinato dai racconti delle imprese di grandi uomini. Quelle storie fantastiche e affascinanti, in cui si ammira il coraggio, l’impegno e la concentrazione degli individui. La forza mentale e fisica che li portava al compimento di avventure straordinarie e per questo mai riuscite prima. Personaggi il cui intento consisteva d’entrare nella storia, o semplicemente fare quello che più li appagava. E che si trattasse di scalare una montagna, attraversare un oceano o imparare a volare, l’intento di raffigurare quell’impresa è sempre stato fondamentale.

La lunga relazione tra la fotografia e l’inesplorato mondo dei ghiacci ha inizio un paio di secoli fa, precisamente nel 1845. In quel periodo storico l’entusiasmo verso la ritrattistica fotografica è ai suoi massimi livelli. I viali di Londra pullulano di studi fotografici e i margini di guadagno sono molto alti. Una nuova cultura basata sulle immagini non fu annunciata solo dal dagherrotipo, ma da tutta una serie di tecnologie e da un pubblico affamato di immagini spettacolari del mondo e dei suoi popoli.

Leggi

AARON JOHNSON: WHAT THE DUCK

Aaron Johnson è un grafico e animatore americano. Nel 2006 ha avuto la geniale idea di creare delle comic strip dedicate alla fotografia aventi come protagonista un papero bianco, WHAT THE DUCK. Quello che mi ha colpito di questo progetto è stata la semplicità di realizzazione, ma al contempo trainata dall’efficacia dei temi realmente affrontati tra fotografi professionisti, o appassionati.

Le vignette sono apparse su numerosi magazines di fotografia, quotidiani e riviste negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Malesia e Sud Africa. Per quanto l’autore possa sembrare un esperto di temi fotografici, in un’intervista a PetaPixel ha dichiarato d’avere un normale interesse verso la fotografia, circoscritto alla sua sfera privata e relativa all’attività lavorativa di grafico e animatore.

Leggi

RITRATTI USTICESI

L’isola di Ustica è legata indissolubilmente a un brutto episodio della storia italiana, ma almeno in questo post, potete starne sicuri, non ne sentirete parlare. Perché oltre quello, per i curiosi – e solo per loro – c’è tanto altro.

C’è che il miracolo di Ustica, così mi piace chiamarlo, è uno strano incrocio di sapori siciliani il cui fascino ti avvolge prepotentemente. In quest’isola mare, terra e fuoco si ritrovano legate magicamente in un’alchimia di sensazioni tutte da vivere. Ma come nelle migliori delle contraddizioni, Ustica, regina tra le isole minori, è sconosciuta ai più. Persino i Palermitani, distanti appena 2 ore (75 km) di traghetto, non sono soliti frequentarla.

Leggi