I MIGLIORI SCATTI: STALINGRADO, 1942

Ho avuto la fortuna di conoscere questa fotografia in Scozia, all’interno del castello di Edimburgo, precisamente nello Scottish National War Memorial. Si tratta di una meravigliosa immagine realizzata nel 1942 a Stalingrado, al termine dell’omonima battaglia durante la seconda guerra mondiale. Purtroppo le uniche informazioni reperibili sull’autore dello scatto fanno riferimento all’ICRC, il Comitato Internazionale delle Croce Rossa, e alla RIA Novosti, un’agenzia di stampa russa. Ne evinco con ogni probabilità, come spesso accade anche ai giorni nostri che, quando ci si trova di fronte ad una considerevole fotografia, il nome del fotografo diventa superfluo. Ancor più quando sono passati 70 anni, purtroppo.

Leggi

RISTORANTI: CAVALCARE L’ONDATA #FOOD SI PUÒ

In questi ultimi due anni stiamo assistendo ad un’onda anomala chiamata #FOOD. Il Web è invaso da milioni di fotografie, milioni di ricette, milioni di commenti e, di conseguenza, miliardi di affamati. Condividere tutto e subito è diventata la parola chiave. I ristoratori, volenti o meno, si ritrovano protagonisti di questa campagna social totalmente gratuita e di questo probabilmente ne sono più che felici. Ma quanti realmente cavalcano questo fenomeno?

Leggi

IL TUO EVENTO È IL MIO EVENTO

Negli ultimi tempi, e sempre più spesso, mi capita di imbattermi in clienti impauriti e in preda all’ansia da prestazione riguardo la scelta del fotografo per il loro evento. Indagando ho intuito una diffidenza di fondo scaturita da brutte esperienze pregresse. Fotografie piccole o sgranate, mosse o sfocate. Colori sballati e consegne in ritardo.

Leggi

MAI SOTTOVALUTARE L’IMPORTANZA DELLA COMUNICAZIONE

Da qualche tempo viviamo la strana convinzione che investire sulle fotografie sia superfluo. Il digitale – purtroppo – ha reso accessibile a tutti un settore considerato artistico, trasformando la professione del fotografo da mestiere di nicchia a mera improvvisazione.
Una percentuale sempre più alta di imprenditori sottovalutano il magico mondo della comunicazione. Pensano difatti che con un po’ di impegno, intuito e l’aiuto di qualche amico si possa fare a meno dei professionisti, salvo poi – dopo aver constatato che le cose non vanno come dovrebbero – giustificare il tutto parlando di crisi, inefficacia degli strumenti a disposizione e via dicendo. Per fortuna la verità è ben diversa: non sempre si tratta di crisi, quanto più l’aver sottovalutato l’importante aspetto della comunicazione.

Leggi