FOTOGRAFO PER IL MATRIMONIO: COME SCEGLIERE?

Vediamo insieme quali sono i parametri più importanti

Scegliere il fotografo adatto al matrimonio è sempre causa di ansia per la coppia di fortunati sposi. Tante le variabili a determinarne la valutazione, ma ancor più numerosi i vincoli dettati spesso dalle tariffe dei rispettivi professionisti.

Eppure – per quanto la ragione possa portare a pensare che un prezzo più alto possa voler significare una banale esagerazione – spesso l’indice di valutazione economico tende a sottolineare esattamente la caratura del fotografo professionista che andrete ad assoldare per la vostra cerimonia. E questo perché lui stesso –  per poter lavorare – ha scelto per se un prezzo consono a quello che offre considerando quelle che sono le leggi del mercato nel suo settore. Queste sono determinate non solo dal livello di attrezzatura in dotazione, ma soprattutto dall’esperienza e dalla percentuale di riuscita del servizio fotografico. In poche parole un prezzo medio alto è spesso sinonimo di garanzia di riuscita del servizio fotografico stesso.

“Perché pagare tanto se non sono certo del risultato?”

Per aiutarvi ad analizzare meglio le tariffe con le quali potreste dover avere a che fare approfitteremo di un’interessante infografica realizzata da Simply Bridal per il mercato americano. Come potete vedere nell’immagine in basso la scala è molto ampia e spazia da importi notevoli ad autentici rimborsi spese. Benché in Italia – il mercato della fotografia – sia ancor più complesso rispetto a quello made in USA cercheremo di sintetizzarne le categorie principali.

Infografica per tipi di fotografi per matrimoni

GRANDI STUDI DI FOTOGRAFIA PER CERIMONIE

In Italia il principale business legato alla fotografia di matrimonio riguarda gli studi dei fotografi su strada. Delle vere e proprie boutique in cui gli sposi possono consultare i precedenti lavori del professionista, parlare dell’evento e discuterne i particolari.

Nella maggior parte delle ipotesi dietro uno studio fotografico di questo genere convergono da 2 a 10 figure professionali (es. uno o più fotografi, una o più assistenti, addetti alla post produzione, operatori video, etc). Impossibile dall’esterno riuscire a capire quante persone ruotino attorno ad uno studio fotografico, ma in linea di massima vale la regola che se il titolare delega l’editing video ad un montatore specializzato il prezzo sarà più alto ed il risultato migliore. Stessa cosa per la post produzione e via dicendo. Solitamente – soprattutto nelle città più grandi – questo genere di studi si riconoscono per fama e dispongono di più fotografi professionisti così da seguire più cerimonie durante un solo giorno. Questo significa che all’anno riescono a coprire dai 40 matrimoni in su.

VANTAGGI: Molta esperienza, garanzia di successo e consegna veloce

SVANTAGGI: Prezzo (+3000 euro) e serialità nei metodi

PICCOLI STUDI DI FOTOGRAFIA PER CERIMONIE

I piccoli studi di fotografia per cerimonie hanno molto in comune con i grandi, soprattutto in termini di qualità. Ciò che permette loro di mantenere uno standard alto ad un prezzo leggermente inferiore riguarda il numero di matrimoni fotografati all’anno (dai 15 ai 30 circa).

VANTAGGI: Esperienza, garanzia di successo, prezzo (+2000 euro) ed estro creativo

SVANTAGGI: Consegna più lenta

FOTOGRAFO PROFESSIONISTA SENZA STUDIO

Si tratta di una figura professionale che è andata via via sviluppandosi sempre più con l’avvento del digitale. Sono sempre fotografi professionisti specializzati in fotografia per cerimonie, ma che non hanno uno studio su strada poiché focalizzano la loro promozione su Internet. Ciò naturalmente non precluderà nulla in termini di qualità, quanto più negli incontri – casomai – che avverranno in luoghi concordati.

VANTAGGI: Prezzo (+1500 euro), esperienza ed estro creativo

SVANTAGGI: Consegna lenta e mancanza di un luogo d’incontro

FOTOGRAFO PROFESSIONISTA IN ALTRO SETTORE

Il fotografo professionista specializzato in un altro settore si cimenta sporadicamente nella fotografia di matrimonio e nel farlo porta con se tutta l’esperienza maturata in altri ambiti. Il che può essere un bene da un lato, ma un male dall’altro. Se il vostro obbiettivo sta più nella ricerca di una componente artistica potrebbe rappresentare una buona alternativa.

VANTAGGI: Prezzo (+1000 euro) e stile

SVANTAGGI: Mancanza di un luogo d’incontro e poca praticità nelle cerimonie

HOBBISTA DELLA FOTOGRAFIA

L’avvento del digitale e della pirateria informatica hanno portato all’evolversi della figura del semplice appassionato in fotografia dalle velleità da professionista. Questo tipo di persone si presentano solitamente alle cerimonie con un solo corpo macchina e con focali di scarsa qualità cercando di improvvisare – per quanto possibile – la realizzazione di un servizio fotografico. Come è ovvio spesso ne consegue un lavoro molto mediocre cui si cerca di mettere una pezza in fase di post produzione. Agli sposi viene solitamente consegnato un CD sia con le fotografie grezze che con una selezione di fotografie post prodotte.

VANTAGGI: Prezzo (500/1000 euro)

SVANTAGGI: Inesperienza e attrezzatura non adeguata

Ma non è solo il prezzo a fare la professione, anzi. Che dire ad esempio dello stile? Il mercato negli ultimi anni ha partorito più d’una corrente e la spontaneità sembra andare per la maggiore. Se da un lato si è avvertita la forte esigenza di andare oltre il classico stile “in posa” – richiamante forse gli album dei nostri genitori – dall’altro la voglia di apparire naturali e a proprio agio è cresciuta sempre più manifestandosi fino alla creazione di un vero e proprio nuovo stile nel matrimonio: il reportage.

Infine se proprio volete un consiglio su come scegliere un professionista affidatevi ai suoi precedenti lavori. Siate curiosi ed analizzate quello che ogni singolo professionista ha saputo raccontare con il suo modo di intendere la fotografia. Di sicuro non vi sbaglierete!

Infografica per stile di fotografia per matrimonio

You may also like