STORIE DI FOTOGRAFI TRA CAMERA E SENATO

Camera dei Deputati: spesi 126 mila euro in foto solo nel primo semestre 2015“. Così tuona l’articolo – scritto da Roberto Grazioli de Il Fatto Quotidiano il 24 luglio 2015 – che denuncia il pagamento di circa 120 mila euro per 6 mesi ai (due) fotografi ufficiali della Camera dei Deputati. Al di là dei classici toni scandalistici cui ci ha abituato nel tempo il quotidiano diretto da Marco Travaglio cercherò – in questo post – di indurvi in riflessione riguardo l’effettiva problematica relativa al costo di questi servizi fotografici. Può davvero un professionista – “per fare du’ foto” – costare così tanto?

Leggi

I FORTUNATISSIMI FOTOGRAFI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Per noi liberi professionisti, il periodo tra il 15 dicembre e il 6 di gennaio, comporta sempre le stesse problematiche: clienti che rinviano poiché oberati di lavoro, negozi non fotografabili a causa degli addobbi natalizi e via dicendo. Il clima di festa si avvicina e uno spensieratissimo mood prende piede nelle nostre teste.

Accade però che, proprio in un contesto d’euforia e distrazioni, la Camera dei Deputati pubblichi un bando di gara per i servizi fotografici dei prossimi tre anni. Nulla di male, se non fosse che il suddetto appalto sembrerebbe essere strategicamente blindato. Difatti, come nella più antica tradizione dei concorsi “made in Italy”, soltanto coloro che risulteranno conformi a determinati parametri potranno partecipare.

Leggi