WAR IS OVER

WAR IS OVER! LUCE e U.S. SIGNAL CORPS IN MOSTRA A ROMA

Sono passati 2 anni dalla meravigliosa esposizione su Robert Capa e lo sbarco degli alleati in Sicilia, e – ancora una volta – Palazzo Braschi a Roma è protagonista di una mostra fotografica sulla grande guerra. Dal 26 settembre al 10 gennaio 2016 va in scena WAR IS OVER!, percorso fotografico dedicato ai straordinari contributi di U.S. Signal Corps e Istituto LUCE durante la Liberazione dell’Italia da parte degli alleati.

Leggi

I FORTUNATISSIMI FOTOGRAFI DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

Per noi liberi professionisti, il periodo tra il 15 dicembre e il 6 di gennaio, comporta sempre le stesse problematiche: clienti che rinviano poiché oberati di lavoro, negozi non fotografabili a causa degli addobbi natalizi e via dicendo. Il clima di festa si avvicina e uno spensieratissimo mood prende piede nelle nostre teste.

Accade però che, proprio in un contesto d’euforia e distrazioni, la Camera dei Deputati pubblichi un bando di gara per i servizi fotografici dei prossimi tre anni. Nulla di male, se non fosse che il suddetto appalto sembrerebbe essere strategicamente blindato. Difatti, come nella più antica tradizione dei concorsi “made in Italy”, soltanto coloro che risulteranno conformi a determinati parametri potranno partecipare.

Leggi

ROBERT CAPA A ROMA, MOSTRA SULLA SECONDA GUERRA MONDIALE E LO SBARCO IN SICILIA

Roberta Capa è il più celebre fotogiornalista di tutti i tempi. Dal 3 ottobre 2013 al 6 gennaio 2014 avrete la possibilità d’ammirarne la bravura a Palazzo Braschi, in quel di Roma, in occasione di una mostra a lui dedicata: “Robert Capa in Italia, 1943-1944“. Come avrete intuito il tema della mostra è la seconda guerra mondiale e più in particolare lo sbarco degli alleati in Sicilia alla volta di Roma.

Leggi

LA FOTOGRAFIA POLARE NEL SECOLO SCORSO

Sin da piccolo sono sempre stato molto affascinato dai racconti delle imprese di grandi uomini. Quelle storie fantastiche e affascinanti, in cui si ammira il coraggio, l’impegno e la concentrazione degli individui. La forza mentale e fisica che li portava al compimento di avventure straordinarie e per questo mai riuscite prima. Personaggi il cui intento consisteva d’entrare nella storia, o semplicemente fare quello che più li appagava. E che si trattasse di scalare una montagna, attraversare un oceano o imparare a volare, l’intento di raffigurare quell’impresa è sempre stato fondamentale.

La lunga relazione tra la fotografia e l’inesplorato mondo dei ghiacci ha inizio un paio di secoli fa, precisamente nel 1845. In quel periodo storico l’entusiasmo verso la ritrattistica fotografica è ai suoi massimi livelli. I viali di Londra pullulano di studi fotografici e i margini di guadagno sono molto alti. Una nuova cultura basata sulle immagini non fu annunciata solo dal dagherrotipo, ma da tutta una serie di tecnologie e da un pubblico affamato di immagini spettacolari del mondo e dei suoi popoli.

Leggi
Pagina 1 di 212