Come fotografare i negozi

Suggerimenti e riflessioni su come fare per attirare sempre più clienti, ritraendo al meglio la propria attività commerciale

Se gestisci un’attività commerciale e stai pensando di farti pubblicità online, di certo ti sarai posto la questione: come fotografare il negozio per farlo venire bene? Meglio chiedere un preventivo ad un fotografo professionista… o risparmiare questi soldi e far fare gli scatti all’amico con la macchina fotografica?

Io che di negozi a Roma ne ho fotografati proprio tanti, da inguaribile ottimista, mi piace immaginare un mondo in cui tutte le boutique del centro storico si propongono su Internet e sui social network con immagini spettacolari, grazie alle quali attirare nuovi consumatori e vendere di più. Fotografie in cui il negozio è più bello, più luminoso, più spazioso che mai.

La realtà? Tutto il contrario. Oggi purtroppo la maggior parte dei titolari di attività aperte al pubblico, che siano negozi di abbigliamento, concessionarie di automobili, negozi di accessori, centri estetici, etc., ai professionisti della fotografia preferiscono il fai da te.

Ora, diciamoci la verità, se sei atterrato qui come minimo hai deciso anche tu di tentare la strada del fai da te, e stai cercando qualche consiglio su come fotografare il tuo negozio. Quindi dato che ci siamo, almeno cerca di farlo per il meglio! Ecco quindi alcuni consigli su come ottenere il massimo dagli ambienti della tua attività.

L’attrezzatura giusta per fare foto in negozio

Si sa, ogni fotografo specializzato in interni dispone di un meraviglioso grandangolo. E tu?

La scelta di un buon grandangolo si rivela indispensabile per la riuscita di un bel reportage all’interno di un negozio. Solo grazie a questo tipo di lente potrai riprendere una scena di ampio respiro e far risultare gli ambienti abbastanza grandi, se non di più. I grandangoli migliori costano dai 1000 euro in su.

Elena Miro, CC EuRoma2 #12

Elena Miro, CC EuRoma2 #05

LCO Cliniche Odontoiatriche #10

Purtroppo le spese da fare per fotografare il negozio al meglio non sono finite qui. Quanto sono belle e di impatto le immagini scattate alle vetrine la sera? Per poter ottenere nel migliore dei modi questo tipo di risultato devi acquistare un treppiede. Meglio se ben stabile, così da sostenere sia la macchina fotografica che il tuo grandangolo professionale.

Finita qui? Eh no, perché ricorda che fare fotografia oggi significa anche saper ritoccare le fotografie su Photoshop.

Quanto costa far fotografare il proprio negozio

“Sai che c’è? Forse avevo sottovalutato la questione. Ma quanto costa far fotografare un negozio da un fotografo?”

Far fotografare il negozio ad un fotografo costa meno di quello che stai pensando. Di certo ti costerà molto meno dell’errore madornale che potresti fare, proponendoti con immagini brutte, amatoriali. Dando ai tuoi clienti l’impressione di essere un imprenditore non proprio in gamba, che si arrabatta. Comunicando involontariamente che al tuo negozio sarebbe meglio preferirne un altro, magari perché più luminoso e accogliente.

Il prezzo per un servizio fotografico in un esercizio commerciale può variare sulla base della quantità degli scatti da fare, dalla quantità del tempo che occorre per realizzare queste immagini e dalle difficoltà che il fotografo potrebbe incontrare nel scattare le foto.

In linea di massima un servizio fotografico in un negozio può costare dai 350€ ai 1500€.

Se hai una boutique con due o tre ambienti non dovresti preoccuparti troppo della spesa. Se invece hai uno showroom di arredamento o un negozio di abbigliamento mono brand molto esteso il costo potrebbe essere maggiore. Ma hai mai provato a pensare quante cose diverse potresti fare con queste immagini, o per quanti anni avresti la possibilità di utilizzare le fotografie realizzate?

Stiamo parlando di un investimento una tantum, da non ripetere a cadenza annuale, ma magari quadriennale. Da reiterare in occasione di una ristrutturazione degli arredi o in occasione della nuova collezione.

In ogni caso cerca di vederlo come un investimento per il tuo business, non una spesa fine a se stessa. Le immagini possono servirti per il sito Web, per una campagna pubblicitaria su Instagram, per mostrare il tuo negozio con orgoglio quando partecipi ad una fiera di settore.

Come lavora un fotografo di negozi

Il fotografo di negozi ha il delicato compito di creare un racconto che evochi l’esperienza di acquisto che un possibile cliente vivrebbe scegliendo la tua attività.

Nel farlo è importante che vengano considerati molti aspetti, ognuno dei quali andrà a riempire un tassello. Eccone alcuni:

  • Esaltare gli spazi e le prospettive, inquadrando al meglio gli ambienti
  • Comunicare l’atmosfera evocata dall’illuminazione del negozio
  • Creare un racconto che contempli alcune immagini diurne e altre notturne, così da proporre un reportage completo
  • Soffermarsi su alcuni dettagli e su alcune caratteristiche tipiche dell’attività
  • Presentare il contesto esterno e le vetrine

Maxim #1

Maxim #3

MotorCity Toyota #10

T-Bone Station #13

Più in generale ogni reportage che si rispetti vede l’alternarsi di scene differenti e inquadrature differenti. Evitando il ripetersi dei soggetti, quanto piuttosto cercando di inquadrarli da più prospettive. Alternando immagini grandangolari a dettagli. Oppure proponendo situazioni di luce ad altre di semi-luce, come nel caso delle immagini di assoluto fascino scattate al tramonto.

Il segreto del cambiamento è concentrare tutta la tua energia non nel combattere il vecchio, ma nel costruire il nuovo” diceva Socrate. Ora però tocca a te! Dai al tuo negozio la luce che merita, una volta e per tutte.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento